Adobe Express Come utilizzare al meglio questo potente software di editing

Tempo di lettura: min.
Adobe Express Come utilizzare al meglio questo potente software di editing
Adobe Express, uno strumento gratuito offerto da Adobe che ti permette di creare velocemente post e storie per Facebook e Instagram, ma anche locandine, volantini, loghi, copertine, curriculum e tanto altro ancora.

Proprio come Canva, il popolare strumento per modificare immagini e creare grafiche e post social, Adobe Express ti offre una vasta selezione di modelli già pronti che puoi facilmente modificare con pochi clic.

Tuttavia, Adobe Express va oltre e ti offre funzionalità esclusive per la manipolazione delle immagini, come il ridimensionamento, la rimozione dello sfondo, la conversione da JPEG a PNG e viceversa, il ritaglio e molto altro ancora.

Ma non è tutto: questo strumento offre anche funzioni video, come l’unione di file, il taglio e il ridimensionamento, e la possibilità di lavorare su documenti PDF, come la conversione di file immagini in PDF o l’unione di più PDF. In questo primo tutorial ci concentreremo sulla parte principale, ma se il video riceverà abbastanza apprezzamenti, potremmo creare un secondo video per esplorare altre funzionalità di Adobe Express, come la parte video e altri aspetti interessanti offerti da Adobe Spark.

Indice




Tutorial video Adobe Express

YouTube Video

Adobe Express è una straordinaria applicazione gratuita, disponibile sia da desktop che da mobile, che permette di creare facilmente grafica di tutti i tipi, dai post per i social ai volantini, passando per loghi, curriculum, poster, inviti, copertine e tanto altro ancora.


Differenze tra piano gratuito e premium

Il piano gratuito di Adobe Express può essere trovato nella descrizione o all’indirizzo adobe.com/it/it/xpress. Esistono due opzioni disponibili:
il piano gratuito, che può essere utilizzato senza problemi
il piano a pagamento, che offre alcune funzionalità extra

Nel piano gratuito, troverai una vasta selezione di modelli, simile anche a quelli offerti dal piano a pagamento. Tuttavia, nel piano premium, avrai accesso a una collezione di risorse di progettazione premium, con modelli più belli e particolari. Inoltre, il piano premium offre un aumento delle risorse di progettazione disponibili, passando da circa 2.000 a 20.000 font.

Con il piano premium, avrai anche accesso a una vasta raccolta di foto royalty-free provenienti dalla collezione di Adobe Stock. Inoltre, nel piano a pagamento, avrai a disposizione 2 GB di spazio di archiviazione, rispetto ai 100 GB presenti nel piano premium. Entrambi i piani consentono di creare su web e dispositivi mobili.

Le funzionalità aggiuntive del piano premium includono la possibilità di pianificare e pubblicare contenuti sui social media su più canali e l’opzione di aggiungere elementi di branding alle tue creazioni, come il logo della tua azienda o colori e font personalizzati.

È importante notare che il piano gratuito di Adobe Express è già molto valido per un uso normale, e consiglio sempre di provare questa versione gratuita. Se ti piace particolarmente e hai bisogno di funzionalità avanzate, potresti considerare l’upgrade al piano premium, che offre un’esperienza ancora più completa.

Ora andremo a vedere come utilizzare Adobe Express e quali sono le differenze con Canva e altri strumenti. La prima cosa da fare è registrarsi con un indirizzo email su Adobe Express.


Panoramica degli strumenti di Adobe Express

Per accedere ad Adobe Express, è necessario fare clic sul link Adobe Express. Se non sei ancora registrato, dovrai inserire il tuo indirizzo email e la password per effettuare la registrazione. Dopo la registrazione, avrai accesso alla versione gratuita del programma.

La homepage di Adobe Express offre diverse possibilità creative. Nella parte superiore, troverai una serie di modelli che ti permettono di creare vari tipi di contenuti, come post per Facebook, storie per Instagram, miniature per YouTube, inviti, copertine per album, curriculum e molto altro ancora. Se hai già un’idea di cosa vuoi creare, puoi fare clic su uno di questi modelli o iniziare da un progetto vuoto. Puoi anche personalizzare le dimensioni del progetto se non trovi una dimensione specifica tra le opzioni predefinite.

Sotto i modelli, troverai le azioni rapide che ho menzionato in precedenza. Queste azioni sono suddivise in categorie come immagini, video e altro ancora. Ad esempio, per quanto riguarda le immagini, puoi ridimensionarle, rimuovere lo sfondo o convertirle in formato SVG. Una funzione interessante è la creazione di codici QR. Puoi semplicemente copiare e incollare l’URL di un sito web, selezionare lo stile del codice QR, scegliere il colore e scaricarlo in formato PNG, JPEG o SVG.

Nella sezione successiva, troverai i modelli popolari. Questi sono modelli utilizzati spesso in diverse stagioni o occasioni speciali, come Natale e altre festività. Rispetto a Canva, noto che in Adobe Express sono disponibili anche modelli in italiano, sebbene poi il testo debba essere personalizzato secondo le nostre esigenze.

Infine, troverai le app incluse con Adobe Express, come Premiere Rush e Photoshop Express. In particolare, l’app mobile di Adobe Express offre tutte le funzionalità presenti nella versione web, ma con maggiore comodità per l’utilizzo su dispositivi mobili.

Ora, per esempio, iniziamo creando una storia per Instagram. Puoi partire da un progetto già esistente o iniziare da zero. Nella sezione marchi, troverai i tuoi loghi personalizzati, ma tieni presente che questa funzionalità è disponibile solo nella versione premium. Puoi anche inserire le tue immagini personali, anche se ho notato che l’utilizzo delle librerie di Adobe Express richiede il piano premium. In ogni caso, puoi creare la tua storia personalizzata con testi e immagini.

Per pianificare i tuoi contenuti sui social media, Adobe Express offre questa funzione nella versione premium.


Creare e modificare un progetto

Iniziando dalla sezione delle storie di Instagram, avviamo la nostra pagina di lavoro in Adobe Express, che inizialmente sarà vuota. Qui, abbiamo a disposizione un piano di lavoro dove possiamo regolare lo zoom secondo le nostre preferenze. Nel menù a sinistra, troveremo diverse opzioni simili a quelle di Canva. Possiamo aggiungere testo, inserire una foto, aggiungere forme, utilizzare risorse di progettazione, e persino accedere alle nostre librerie di contenuti.

Se selezioniamo la sezione del testo, troveremo diverse opzioni disponibili. Possiamo anche espandere questa sezione per visualizzare meglio tutte le opzioni e selezionare i modelli desiderati.
Personalmente, consiglio di iniziare da un modello predefinito, che rappresenta uno dei punti di forza di questi strumenti, come Canva. Partire da un modello ci permette di avere un’ispirazione e un’idea di base su cui lavorare, evitando di dover partire da zero. Se abbiamo dubbi sulla scelta di un design, possiamo selezionare un modello e modificarlo per adattarlo al meglio alle nostre esigenze.

Ci sono quasi 9.000 modelli disponibili, con una divisione tra quelli gratuiti e quelli a pagamento. I modelli gratuiti sono circa 4.000, quindi ce ne sono davvero molti tra cui scegliere. Sono suddivisi per tipologia e stile, in base alle nostre esigenze. Possiamo trovare modelli per storie di viaggio, cibo e molto altro ancora, ognuno con uno stile unico, come minimalista, interattivo o ispiratore. Una volta selezionato un modello, verrà posizionato sul nostro piano di lavoro.

Ogni elemento del modello è cliccabile e modificabile. Possiamo modificare il testo, lo stile e molto altro ancora. Ad esempio, possiamo sostituire il testo esistente con il nostro messaggio personalizzato. Possiamo spostare il testo, modificarne lo stile e posizionarlo a nostro piacimento. Queste funzionalità sono molto interessanti e ci permettono di personalizzare i modelli in modo rapido e semplice. Possiamo esplorare tutte le opzioni di modifica, simili a quelle presenti in strumenti come Photoshop, che consentono di lavorare con i livelli del documento.


La gestione dei livelli

I livelli sono strumenti molto utili che ci permettono di comprendere come gli elementi sono organizzati sul nostro tavolo di lavoro. Se hai già esperienza con Photoshop o altri software simili, sicuramente li riconoscerai.

In pratica, i livelli sono come lastre sovrapposte. Lo sfondo si trova di solito nell’ultimo livello e tutto ciò che viene aggiunto sopra lo copre. Ad esempio, se abbiamo un cerchio verde sotto il testo, significa che è posizionato al di sotto del testo. Se spostiamo il livello del cerchio verde, noteremo che il testo viene coperto, poiché il livello verde si trova sopra di esso. Naturalmente, se il livello superiore è trasparente, potremo vedere attraverso di esso.

Ma se è presente un colore o una forma, tutto ciò che è sotto viene coperto. Possiamo cambiare l’ordine degli elementi spostando i livelli: quelli più in alto saranno visibili sopra gli altri. Se spostiamo i livelli inferiori, copriranno tutto ciò che si trova più in basso. Inoltre, se vediamo dei numeri accanto ai livelli, indica che ci sono più elementi raggruppati. Possiamo espandere il gruppo per selezionare e modificare gli elementi singolarmente.

I livelli facilitano il lavoro nel modificare la posizione di elementi specifici senza dover spostare ogni singolo elemento separatamente. Una volta appreso l’utilizzo degli strumenti dei livelli, diventano estremamente utili per gestire l’ordine degli elementi sul nostro progetto.


Modifica degli elementi

Vediamo cosa possiamo fare quando clicco su un elemento specifico, ad esempio sulla nostra scritta.
Nella parte destra dell’interfaccia, quando clicco su un elemento, vedo le diverse opzioni disponibili. Posso modificare il testo, ad esempio, cambiando fast food in buon cibo a seconda del tema o del contenuto che sto creando. Posso anche selezionare il colore del testo e modificarlo, ad esempio, scegliendo il colore rosso. Per migliorare la visualizzazione, posso ingrandire la visualizzazione utilizzando la combinazione di tasti Ctrl + +. Posso anche allineare il testo, curvarlo, regolare la distanza, l’opacità e aggiungere effetti come ombre con diverse opzioni e impostazioni.

Se voglio modificare la forma dell’elemento, posso selezionare diverse forme, sostituire la forma esistente con un’altra, impostare il riempimento e il bordo con colori personalizzati, ruotare la forma e regolare l’opacità e lo spessore del bordo. Queste opzioni sono disponibili per ogni elemento presente nel menu dei livelli.

Posso fare clic su qualsiasi elemento nel menu dei livelli per selezionarlo e modificarlo. Inoltre, ci sono strumenti utili per lavorare sulle immagini, come filtri, miglioramenti e modifiche di luminosità e saturazione. Questi strumenti semplificati e integrati consentono di apportare modifiche dirette all’immagine senza dover utilizzare altri strumenti separati.

Possiamo anche applicare sfocature e modificare il colore di base delle immagini. In generale, abbiamo molte possibilità di modifica a nostra disposizione, che vanno dalla semplice personalizzazione del testo all’elaborazione avanzata delle immagini, anche se in una versione semplificata rispetto a strumenti come Photoshop.

Nel menu a sinistra, possiamo esplorare le diverse sezioni, come i modelli, per trovare ispirazione e nuove idee. Possiamo creare nuove pagine nel nostro progetto o iniziare un nuovo progetto, se necessario. È possibile lavorare su progetti multipagina, ad esempio per brochure o volantini fronte-retro. Possiamo anche aggiungere nuovi testi e elementi grafici in qualsiasi momento per creare il nostro design personalizzato.


Aggiunta e modifica del testo

Abbiamo la possibilità di prendere già dei testi con delle grafiche particolari, molto belle ed eleganti. Se clicco su uno di essi, il testo viene inserito direttamente. Ora possiamo spostare questo testo e modificarlo come abbiamo visto in precedenza, andando al menu a destra. Possiamo cambiare il testo, ad esempio scrivendo Il libro dei segreti in italiano. Possiamo anche ingrandire il testo, spostarlo e modificarne la posizione sul livello.

Se invece non vogliamo utilizzare uno dei testi predefiniti, possiamo semplicemente cliccare sulla casella e rimuoverli. Possiamo tornare indietro utilizzando il pulsante apposito per annullare le modifiche e recuperare le versioni precedenti se necessario. Ora possiamo aggiungere del testo personalizzato. Questa funzione è ancora in fase beta, quindi potrebbe avere ancora delle migliorie da apportare.

Possiamo selezionare un testo qualsiasi e scegliere il font tra la vasta libreria disponibile, sia quelli consigliati che quelli presenti nel menu. Possiamo anche regolare la grandezza del testo e fare tutte le modifiche che abbiamo visto in precedenza, sia per un testo semplice che per uno con stili predefiniti, che sono molto belli e possono essere facilmente personalizzati con un solo clic. Quindi, il consiglio è sempre partire da questi stili predefiniti che sono molto belli.

Come strumento aggiuntivo, possiamo portare il testo su o giù nei livelli, spostandolo sopra o sotto gli altri elementi. Possiamo anche passare da un livello all’altro, eliminarlo o duplicarlo. Possiamo creare molte copie degli elementi per organizzare meglio il progetto.

Nella sezione delle foto, possiamo inserire molte immagini, sia quelle presenti sul nostro PC o smartphone, se stiamo utilizzando l’applicazione.


Aggiunta e modifica di foto

Utilizzare fonti alternative per le foto, come Adobe Stock, Lightroom, Google Drive, Google Foto e Dropbox. Questo offre molta comodità nel prendere le foto direttamente da queste piattaforme, evitando il bisogno di scaricarle sul PC.

Puoi accedere alle tue librerie di foto su queste piattaforme e utilizzare le immagini disponibili. Le foto stock sono particolarmente utili per vari scopi, anche se potrebbero avere un aspetto un po’ finto o standardizzato. Puoi cercare immagini specifiche nelle librerie, ad esempio cercando hamburger per trovare foto di hamburger. Mentre Adobe Stock potrebbe offrire meno elementi grafici rispetto ad altre piattaforme, ci sono comunque molte foto gratuite tra cui scegliere.

Canva, d’altro canto, ha principalmente immagini a pagamento. In generale, hai una vasta selezione di immagini da utilizzare gratuitamente e puoi sfruttarle per creare volantini o altri progetti visivi. È importante notare che la disponibilità e la gratuità delle immagini potrebbero variare nel tempo, quindi è consigliabile controllare le politiche delle singole piattaforme al momento dell’utilizzo.


Aggiunta di forme e altri elementi grafici

Le forme che abbiamo visto prima possono essere inserite di qualsiasi tipo. Inoltre, posso modificarle e aggiungere il colore desiderato. Attualmente le vediamo in bianco e nero, ma posso facilmente modificarle inserendo diversi colori, regolando l’opacità e apportando altre modifiche.

Abbiamo una selezione valida di forme, strumenti e oggetti. Possiamo anche cercare le risorse di progettazione, dove troviamo una vasta libreria di strumenti di tutti i tipi, come cornici, illustrazioni, frame, texture ed elementi. Abbiamo molte opzioni disponibili per inserire gli elementi desiderati, anche se potrebbe richiedere un po’ di tempo trovare quelli giusti.


Modica e inserimento dello sfondo

Passiamo poi agli sfondi. È chiaro che quando voglio modificare un documento, come abbiamo visto, vado direttamente sul livello giusto. In questo caso si attiva il livello sfondo. Quando ci clicco sopra, siamo qua, cliccando sul livello. Appunto, questo forse non ho fatto vedere: quando clicco su un punto della del piano di lavoro, si evidenzia quel tipo di livello. Quindi, in questo caso, ecco, si evidenzia questo. Se clicco sulla scritta, si evidenzia la scritta, è completamente fatta con i vari livelli che la compongono. E poi via di seguito per tutte le altre, quindi ogni elemento lo posso andare a selezionare all’interno del livello. Clicco quindi su un’area dove non c’è nulla e c’è lo sfondo.

Ecco qua, potrei anche cliccare direttamente su questo se sono comodo. Scelgo uno sfondo come colori, o posso sempre cambiare colore dello sfondo in maniera molto veloce. Ma posso anche utilizzare una serie di sfondi già pronti, molto molto interessanti, e lo posso posizionare qua direttamente sullo sfondo se voglio. O posso andare a... Ecco, che viene inserito. O posso fare semplicemente ’Sostituisci’ e andare a selezionare poi l’immagine che voglio inserire come sfondo, oppure scegliere un colore a tinta unita come abbiamo visto in precedenza. Anche sullo sfondo posso fare tutti i miglioramenti, mettere i filtri, e sfocare, fare tutto di più anche sullo sfondo. La cosa interessante è che per inserirlo, posso proprio così portarlo velocemente sulla sul mio progetto, e in poco tempo lo sfondo è sostituito. Assolutamente anche questo molto interessante. Loghi, e questa è la funzione Premium, ci permette di caricare il nostro logo e di poterlo poi inserire con un click veloce in tutti i nostri progetti. Non lo vediamo perché appunto è la parte Premium.

Così anche le librerie. Abbiamo visto le immagini che compongono la libreria. Io l’ho inseriti qui, però se poi voglio portarla qua mi dice: ]Attenzione qua se vuoi portarla, se vuoi utilizzare la tua libreria sul progetto, devi passare al piano Premium. E in questo caso non lo facciamo. Questi sono le foto che abbiamo inserito in questa libreria, che posso creare divise anche per argomenti, divise per settori.

Può essere utile nel caso di progetto appunto. Può essere molto utile perché io magari ho un progetto specifico, devo lavorare su un progetto, mi vado a caricare tutte le immagini che mi servono relative a quel progetto, rinomino in libreria con quel nome, e dopo uso quelle immagini proprio specifiche, senza perdere troppo tempo cercare o altro ancora. Può essere davvero molto molto comodo, ma appunto funzione Premium.


Pianificare i post sui canali social

Abbiamo esaminato diverse funzionalità e strumenti che possono essere considerati quasi come un tutorial. Oltre a ciò, nella parte superiore dell’interfaccia, troviamo suggerimenti e assistenza tramite tutorial che forniscono indicazioni utili.

Prima di passare ad altri strumenti, esaminiamo la possibilità di pianificare il contenuto per i social media. Nella versione gratuita, abbiamo il limite di due post al mese, che può essere molto limitante. Tuttavia, nella versione Premium, possiamo pianificare quanti post vogliamo.

Quando abbiamo completato la modifica di un file e siamo pronti a caricarlo sui social media, dobbiamo prima collegare i nostri account Adobe Express ai vari canali. Inseriamo il nome utente e la password per collegarli. Quindi, selezioniamo il file che abbiamo creato o altri file da caricare e inseriamo la didascalia desiderata.

Possiamo visualizzare un’anteprima del post e scegliere l’ora in cui vogliamo pubblicarlo. Inoltre, possiamo pianificarlo per farlo uscire in un momento specifico. Questa funzione è molto utile, soprattutto quando si utilizza il calendario editoriale. Ad esempio, possiamo decidere di pubblicare un nuovo post su Twitter il lunedì 3.

Possiamo aggiungere il file e collegare il nostro account Instagram, aggiungere una didascalia e altre opzioni. Inoltre, possiamo anche aggiungere un primo commento direttamente sotto il post. Questa è una funzione utile che non è sempre disponibile, come nell’esempio della business suite.

Le funzioni di pianificazione e pubblicazione sono disponibili per diversi canali social, inclusi Twitter, Pinterest e LinkedIn, e possono aiutarci a pianificare e inserire il contenuto in modo più efficiente.

Ora possiamo passare a esaminare gli strumenti per modificare le immagini. Clicchiamo sull’icona dell’immagine per accedere a tali strumenti.


Le azioni rapide sulle immagini: ritaglio, rimozione sfondo, conversione, ecc

Ecco le azioni che è possibile eseguire con Adobe Express:
Ridimensionamento delle immagini: Puoi selezionare un’immagine e scegliere tra vari preset o dimensioni personalizzate per adattarla alle dimensioni desiderate. Puoi anche scalare e posizionare l’immagine a tuo piacimento.
Rimozione dello sfondo: Questo strumento ti consente di rimuovere lo sfondo di un’immagine. Puoi migliorare ulteriormente l’immagine scontornata con gli strumenti disponibili.
Conversione in JPEG e PNG: Puoi convertire un’immagine da formato PNG a JPEG o viceversa. Il formato PNG mantiene le trasparenze, mentre il JPEG non le supporta.
Ritaglio dell’immagine: Puoi ritagliare un’immagine secondo le dimensioni desiderate.
Conversione in SVG: Questa funzione ti permette di convertire un’immagine JPEG o PNG nel formato SVG, utile quando hai bisogno di un file vettoriale.


Le differenze con Canva

Sebbene entrambi offrano strumenti di progettazione, Adobe Express si distingue come un’alternativa eccezionale a Canva.

Con le sue funzionalità prese dai famosi strumenti Adobe come Photoshop, Adobe Express permette di lavorare in modo più efficace sugli elementi individuali, ottenendo risultati più vicini alle nostre aspettative. La sua integrazione con Pixabay per l’accesso a immagini gratuite, la possibilità di creare grafici e l’inclusione di elementi audio sono solo alcuni dei vantaggi che offre.

Per chi si occupa di grafica o deve pubblicare sui social media, Adobe Express si rivela estremamente utile. E non dimentichiamo gli insegnanti, che possono utilizzarlo per creare materiale didattico di qualità. Speriamo che Adobe mantenga la promessa di mantenerlo gratuito e continui a migliorare l’esperienza degli utenti.


Link

Meglio di CANVA? Tutorial ADOBE EXPRESS
Salsomaggiore Terme (Web) - 04/07/2023 - Adobe Express Come utilizzare al meglio questo potente software di editing
Written by Mokik

ChatBot AI MrPaloma

Cerca più informazioni grazie alla nostra AI, prova a fargli delle domande utilizzando l'icona che vedi in basso a destra.
Utilizza la forza di ChatGPT per ricercare in tutti gli articoli di MrPaloma.com. Apri la chat.
Esplora MrPaloma con la nostra chat IA!. Domanda cosa vuoi trovare per cercare rapidamente.

Argomenti

Carte conto online raccontiamo la nostra esperienza

Carte conto online raccontiamo la nostra esperienza

Leggi l'articolo in cui parliamo delle nostre esperienze con varie carte di debito e conti online.

Scopri i vari modi per guadagnare soldi online dai giochi agli investimenti in criptovaluta

Scopri i vari modi per guadagnare soldi online dai giochi agli investimenti in criptovaluta

Leggi l'articolo in cui parliamo delle nostre esperienze con vari metodi per gudagnare online.

Giochi online

Link referral

In questo articolo, potrebbero essere presenti alcuni link referral, che sono speciali link che ci permettono di ottenere una piccola commissione se decidete di effettuare un acquisto o di registrarvi a un servizio dopo aver cliccato su di essi. I link referral sono comunemente utilizzati per sostenere il costo delle operazioni del sito web e per continuare a fornire contenuti di qualità agli utenti come voi.

Tuttavia, tenete presente che i link referral non influenzano il nostro giudizio o il contenuto dell’articolo. Il nostro obiettivo è fornire sempre informazioni accurate, approfondite e utili per i nostri lettori. Speriamo che questi link referral non compromettano la vostra esperienza di navigazione e vi invitiamo a continuare a leggere i nostri articoli con fiducia, sapendo che il nostro impegno è offrirvi sempre il meglio.

Aiuta MrPaloma.com a crescere, utilizza uno dei seguenti link per iscriverti a qualche sito così che noi possiamo ricevere un omaggio.
Amazon Sostieni MrPaloma facendo acquisti su Amazon partendo da questo link amazon.it.
Plutus Ricevi uno sconto del 100% in PLU su tutti i vantaggi basati su abbonamento. plutus.it.

Articoli precedenti

© MrPaloma 2024 - Viaggi - Foto - Forum -
Termini di servizio - Privacy